Now Playing Tracks

Ti ho dato il mio cuore un bel giorno 
e non ha più fatto ritorno 
in cambio mi hai dato erbe amare 
ed io le ho volute mangiare 

Dei miei occhi hai preso il bagliore 
uno specchio per vederti migliore 
in cambio mi hai dato il veleno 
un dolce di spine ripieno 

C’ho creduto come una preghiera 
che un amore è una primavera 
ho tremato di gelo e d’assenzio 
nel mare nero del tuo silenzio 

E sono andato dentro al deserto 
che rivuole sempre tutto indietro 
e sono un’illusione 
le more sui rami del roveto 

E sono andato dalla grande strozzina 
che rivuole sempre tutto indietro 
per una notte di vino 
pagherò cento giorni d’aceto 
per una notte di vino 

Ma ogni sera ho comprato una rosa 
e l’ho sparsa sul marciapiede 
ed ogni petalo a terra 
è diventato una mano che chiede 

e ad ogni passo d’addio 
un altra spina sotto al mio piede

Quando appari la pressione si fa inesistente, il cuore non si ricorda più come funziona, i ventricoli si annodano, il sangue si ferma nelle vene – solo per un attimo.
Perdonerò e dimenticherò prima di finire paralizzato.
Devo tenere il passo perché tu sia sempre soddisfatta?

Non posso arrendermi al tocco di qualcun altro
Perché è troppo importante per me.
Riuscivi a capire che ero rimasto solo e perduto?
Riuscivi a capire che le cose non erano andate come volevo?
Ti auguro solo il meglio. Mi auguro solo il meglio.

Desideravo l’infinito,
Anche se non lo ero.

HO SCESO

      
Ho sceso, dandoti il braccio, almeno un milione di scale
e ora che non ci sei è il vuoto ad ogni gradino. 

Anche così è stato breve il nostro lungo viaggio.
Il mio dura tuttora, né più mi occorrono
le coincidenze, le prenotazioni,
le trappole, gli scorni di chi crede
che la realtà sia quella che si vede. 

Ho sceso milioni di scale dandoti il braccio
non già perché con quattr'occhi forse si vede di più.
Con te le ho scese perché sapevo che di noi due
le sole vere pupille, sebbene tanto offuscate,
erano le tue.

I didn’t understand love. I didn’t understand human connection. I only understood the weather: constantly changing. I understood change. I didn’t understand safety, or any emotion, be it love, or hate, that could be unconditional

Tu hai una profonda consapevolezza del tuo personaggio. Non hai fiducia in te stesso, però dagli altri la pretendi. Proietti le tue insicurezze su coloro che ti circondano. Rifiuti la felicità perché la ritieni scialba e superficiale. Ti sei convertito al post-modernismo per evitare un pensiero tuo originale. Critichi te stesso perché così cerchi di vanificare le critiche. Desideri ciò che odi e odi ciò che desideri. Devi sempre distruggere ciò che ami di più. 

Tu sei troppo sensibile. Senti troppo. Perché devi sempre sentire così tanto?

He Died with a Felafel in His Hand.

Blind

If I could tear you from the ceiling, 
and garantee a source divine, 
rid you off possessions fleeting, 
remain your funny valentine. 

Don’t go and leave me, 
and please don’t drive me blind, 
don’t go and leave me, 
and please don’t drive me blind. 

If i could tear you from the ceiling, 
I know the best have tried, 
I’d fill your every breath with meaning, 
and find a place we both could hide. 

Don’t go and leave me, 
and please don’t drive me blind, 
don’t go and leave me, 
and please don’t drive me blind. 

You don’t believe me, but you do this every time, 
please don’t drive me blind..please don’t drive me blind.. 

I know we’re broken, 
I know we’re broken, 
I know we’re broken. 

If I could tear you from the ceiling, 
I’d freeze us both in time, 
find a brand new way fo seeing.. 
your eyes forever glued to mine. 

Don’t go and leave me, 
and please don’t drive me blind, 
don’t go and leave me, 
and please don’t drive me blind. 
Don’t go and leave me, 
and please don’t drive me blind, 
don’t go and leave me, 
and please don’t drive me blind. 

I know i broke it, 
I know i broke it, 
I know i broke it, 
I know i broke it

We make Tumblr themes