Now Playing Tracks

Sospettavo che nulla esistesse davvero, che la realtà fosse una materia imprecisa e gelatinosa che i sensi captavano a metà. Non c’erano prove che tutti la percepissero alla stessa maniera. Forse gli altri avevano un’impressione diversa delle cose, forse non vedevano gli stessi colori né udivano gli stessi suoni. Se così fosse stato, ognuno viveva in assoluta solitudine. Quel pensiero mi terrorizzava.
Eva Luna - Isabel Allende

Hanno dovuto bendarmi perchè vedessi un pò meglio
Hanno dovuto drogarmi per farmi rimaner sveglio
Hanno dovuto legarmi perché godessi più in fretta
Mi han tolto pure le armi e mi hanno affittato una cuccia
Hanno dovuto pregarmi perché continuassi a bere
Hanno dovuto cullarmi per non farmi vomitare
Hanno dovuto sudare per prendermi le misure
Ora mi vestono loro ed io posso tornare a cucire

Ed è come se
Non avessi mai
Deciso niente

Ministri - Il Bel Canto
Ho capito che sono solo fantasie. Chiaro? E… e risultano allettanti perché non danno nessun problema. […] E io sono stanco di immaginarmi le cose, perché le fantasie, per definizione, sono irreali. Quasi mai portano vere sorprese e quasi mai soddisfano. Giusto… E mi hanno stancato. Di quasi tutto mi sono stancato. Ma mai credo che mi stancherò di te. Perciò…
Alta Fedeltà

-Lo ami ancora allora?

-No, veramente no.
Succede, talvolta, che mi ritorni in mente.
Può essere a causa di un sogno o di un odore, di un oggetto che tra i miei ricordi è legato a lui.
Ad esempio, stamattina, c’era un uomo che aveva il suo stesso taglio di capelli e il suo stesso profumo.
Sembrava che l’avesse fatto apposta: doveva esserselo spruzzato addosso una trentina di volte.
L’aria sapeva solo di lui e io ho iniziato a trovarlo irritante.
Avrei voluto andare lì e dirgli:
ma perché non ti fai crescere i capelli?
ma perché non ti dai meno profumo di mattina?
e perché non ne compri uno nuovo?
Ovviamente non ho potuto dire niente, e la mia giornata-da quel momento in poi-è improvvisamente diventata una giornata schifosa, invivibile, pesante, noiosa.
-Lo ami ancora allora?
-No, veramente no.
Il fatto è che se mi ritorna in mente, le volte in cui accade, ha ancora il potere di trasformare una giornata tranquilla come tante altre in una giornata di merda.
Tutto qui. Non è amore, non è malinconia, non è tristezza, non è mancanza.
E’ la reazione naturale di una che amava e poi, per forza di cose, ha imparato a non amare più.

Un giorno non-giorno non vale di più di un prezzo elegante per volare via. Aspetti qualcosa, lo aspetti una vita e poi quel qualcosa era proprio l’attesa.
La gente divelta, spezzata a metà d’amore che manca o da quello che ha. C’é solo paura a far compagnia a un uomo che odia nella sua stanza buia.
Oh, bimbo, le cose che hai visto non bastano più.
Oh, piccino, diventa ciò che sei: adesso sei un uomo.

Capita di non farcela e di essere il coltello ed insieme la ferita.

To Tumblr, Love Pixel Union